Arrivano i fondi per demolire le costruzioni abusive

Il D.M. 23 luglio 2004 recante “Modalità e condizioni per la restituzione al Fondo per le demolizioni delle opere abusive delle anticipazioni sui costi relativi agli interventi di demolizione” è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 218 del 16 settembre 2004.

Il D.M. 23 luglio 2004 recante “Modalità e condizioni per la restituzione al Fondo per le demolizioni delle opere abusive delle anticipazioni sui costi relativi agli interventi di demolizione” è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 218 del 16 settembre 2004.
L`articolo 32, comma 12, del D.L. 269/2003 (condono edilizio) consente infatti la costituzione presso la Cassa depositi e prestiti di un fondo di rotazione di 50 milioni di euro per la demolizione di opere abusive.
Il provvedimento pubblicato definisce le modalità per il rimborso: le somme prelevate dal fondo dai Comuni dovranno essere restituite alla Cassa depositi e prestiti, entro 60 giorni dall’effettiva riscossione delle somme stesse da parte degli autori degli illeciti edilizi.
Il provvedimento stabilisce tuttavia che la restituzione va effettuata in ogni caso decorsi cinque anni dall’anticipazione; in caso di inadempienza delle amministrazioni locali, le somme verranno rese dal ministero dell’Interno.

Documento Dimensione Formato
D. M. 23 luglio 2004 93 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *