Arriva “casa evoluta”, la guida ENEA per la detrazione IRPEF del 55%

La Legge Finanziaria per il 2007 ha introdotto delle agevolazioni per le spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici che consistono nella detrazione dall’Irpef del 55% delle spese effettuate entro il 31 dicembre 2007, per interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti.

La Legge Finanziaria per il 2007 ha introdotto delle agevolazioni per le spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici che consistono nella detrazione dall’Irpef del 55% delle spese effettuate entro il 31 dicembre 2007, per interventi di riqualificazione energetica degli edifici esistenti.
Possono usufruire della detrazione le persone fisiche, gli enti, le imprese, per le spese effettuate su edifici o parti di edifici o su unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale.
L’ENEA (ente Nazionale per le Energie Alternative) è parte attiva nella procedura prevista dal Governo per usufruire di tale agevolazione; ad essa è infatti necessario inviare copia della documentazione relativa all’intervento effettuato tramite un sito internet appositamente predisposto.
Il ruolo dell’ENEA non si limita a questo; l’istituto ha infatti attivato alcune iniziative finalizzate a divulgare informazioni sulle procedure da seguire per usufruire della detrazione e sugli interventi di riqualificazione energetica agevolati.
Nell’ambito di tale attività l’ENEA ha reso disponibile la guida “La casa evoluta Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici”.
In tale documento vengono forniti numerosi chiarimenti di natura procedurale e tecnica sui beneficiari delle detrazioni, sulle spese ammissibili, sull’eventuale cumulabilità e, infine, sulla documentazione tecnica che deve essere redatta dal tecnico (attestato di qualificazione energetica, asseverazione).

Documento Dimensione Formato
“La Casa Evoluta – Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici” 2,93 Mb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *