Approvato il decreto: nuovi incentivi dal 2011 per il fotovoltaico

E’ stato approvato, ed è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che definisce gli .incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici per l’anno 2011.

E’ stato approvato, ed è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che definisce gli .incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici per l’anno 2011.

Il decreto individua le categorie di impianti oggetto di incentivi:

  • impianti solari fotovoltaici, con potenza nominale non inferiore a 1 kW
  • impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative, con potenza nominale compresa tra 1 kW e 5 MW
  • impianti a concentrazione, con potenza nominale compresa tra 1 kW e 5 MW

e trova applicazione per impianti entrati in esercizio successivemente al 31/12/2010.

Per gli impianti che entrano in esercizio entro il 31/12/2010 continuerà ad applicarsi il D.M. 19/02/2007.

La Tabella A del decreto riporta le tariffe riconosciute per la prima categoria, gli impianti fotovoltaici in genere, riconoscendo una tariffa maggiore se realizzati sugli edifici (secondo le modalità di cui all’Allegato 2). La tariffa diminuisce in funzione del periodo di entrata in esercizio.

Agli impianti integrati con caratteristiche innovative, ossia realizzati con moduli e componenti speciali che sostituiscono elementi architettonici, (rispondenti alle caratteristiche indicate all’Allegato 4) sono riconosciute tariffe di entità maggiore, riportate in Tabella B.

La Tabella C contiene le tariffe per gli impianti a concentrazione, costituiti da sistemi ottici per la concentrazione della luce solare.

Clicca qui per scaricare il testo del decreto in attesa di pubblicazione

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *