Appalti in house, arrivano i chiarimenti del Consiglio di Stato sull’affidamento diretto

Consiglio di Stato: il parere su “appalti in house” e le condizioni necessarie per affidamenti diretti

Il Consiglio di Stato è intervenuto sul tema degli “appalti in house”, chiarendo le condizioni di ammissibilità degli affidamenti in maniera diretta.

Gli appalti in house, ossia gli appalti affidati a soggetti facenti parte dell’amministrazione stessa, possono avvenire senza gara anche a favore di società pubbliche partecipate da privati.

L’interpretazione arriva con il Parere 298/2015 del Consiglio di Stato che applica per la prima volta i principi della Direttiva europea 2014/24/Ue sugli appalti pubblici (ancora in fase di recepimento in Italia), avente l’obiettivo di facilitare l’affidamento diretto tra società pubbliche.
Il caso in esame riguarda l’assegnazione di un appalto per via diretta, senza gara, per lo sviluppo di soluzioni informatiche al consorzio Cineca da parte del Miur.

Dopo vari ricorsi, la decisione arriva ai giudici di palazzo Spada, i quali stabiliscono che gli affidamenti diretti possono avvenire anche a favore di società pubbliche a partecipazione limitata. Inoltre, viene colta l’occasione per chiarire le condizioni necessarie per l’affidamento di un incarico in maniera diretta, ossia:

  • l’amministrazione aggiudicatrice svolge sull’altro ente pubblico “un controllo analogo a quello che esercita sui propri dipartimenti/servizi”
  • almeno l’80% delle prestazioni dell’altra società dipende dai compiti assegnati dalla Pubblica Amministrazione aggiudicatrice
  • l’ente pubblico che riceve l’affidamento dall’amministrazione aggiudicatrice non è controllato da capitale privato

Clicca qui per scaricare il Parere 298/2015 del Consiglio di Stato

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *