APE e invio telematico. Tutto quello che c’è da sapere sulla firma digitale nello Speciale di BibLus-net

In alcune regioni (Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Veneto) l’Attestato di Prestazione Energetica può essere gestito solo in formato elettronico.

A seguito dell’evoluzione normativa in materia di certificazione energetica, buona parte delle regioni italiane prevede la possibilità, e in alcuni casi l’obbligatorietà (come ad es. Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Veneto), di gestire l’Attestato di Prestazione Energetica in formato elettronico.

La procedura che generalmente il certificatore deve eseguire, una volta prodotto l’APE, è la seguente, anche se può cambiare da regione a regione:

  • stampare, timbrare, firmare manualmente il certificato e farne una scansione
  • apporre la firma digitale
  • trasmettere ed archiviare il documento sul sistema informativo regionale

In allegato proponiamo un documento di approfondimento con tutte le caratteristiche della firma digitale e le risposte alle domande più frequenti.

Clicca qui per scaricare lo Speciale di BibLus-net sulla firma digitale

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *