Antisismica, opere ed edifici di interesse strategico. Il Friuli definisce nuove modalità operative

Con il Decreto del Presidente della Regione 0176/2011, il Friuli definisce le opere e gli edifici che assumono interesse strategico in caso di sisma.

Con il Decreto del Presidente della Regione 0176/2011, il Friuli definisce le opere e gli edifici che assumono interesse strategico in caso di sisma.
In particolare vengono definiti:

  • gli edifici strategici;
  • gli edifici che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso;
  • gli edifici che assumono funzione di limitata importanza statica.

Per edifici strategici si intendono quelli ospitanti funzioni di comando, supervisione e controllo, sale operative, strutture ed impianti di trasmissione, banche dati, strutture di supporto logistico per il personale operativo, strutture per l’assistenza e l’informazione alla popolazione, presidi ospedalieri. Per questa tipologia di edifici ed opere deve essere verificato il rispetto delle norme tecniche da parte degli organismi tecnici e la completezza della documentazione progettuale.

Gli edifici che possono assumere rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso sono edifici pubblici e strutture il cui collasso può comportare gravi conseguenze in termini di danni ambientali, edifici il cui collasso può determinare danni significativi al patrimonio storico, artistico e culturale. Questa tipologia di edifici è assoggettata alla verifica del rispetto delle norme tecniche mediante accertamento della completezza della documentazione tecnica progettuale nonché, per un numero di progetti pari al 5%, scelto in base a criteri di casualità mediante verifica da parte degli organismi tecnici.

Gli edifici che assumono funzione di limitata importanza statica sono quelli che comportano interventi aventi esclusivamente rilevanza edilizia. Questa tipologia di edifici, da realizzarsi in zone ad alta sismicità, è assoggettata alla sola verifica sulla completezza della documentazione tecnica progettuale.
Al riguardo, ricordiamo che in occasione delle fiere SAIE 2011 e MADE 2011 saranno presentate in anteprima le seguenti novità:

  • EdiLus-EE: il software per l’adeguamento e il miglioramento degli edifici esistenti in C.A.;
  • EdiLus-LG: il software per la progettazione e il calcolo degli elementi in legno;
  • EdiLus-DL: il programma per seguire la direzione dei lavori in modo impeccabile;
  • EdiLus-Ms: il calcolo dei parametri di pericolosità sismica direttamente dalla mappa su iPad e iPhone;
  • EdiLus-CA Pushover: il modulo di EdiLus per il calcolo non lineare;

Clicca qui per scaricare il Decreto del Presidente della Regione Friuli 0176/2011
Clicca qui per scaricare la Legge Regionale 16/2009

 
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *