Ancora modifiche per la nuova normativa sismica

Una nuovo provvedimento si aggiunge al lungo elenco che ha accompagnato la genesi della nuova normativa sismica.

Una nuovo provvedimento si aggiunge al lungo elenco che ha accompagnato la genesi della nuova normativa sismica.
L’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 3333 (G.U. n. 26 del 02.02.2004) modifica nuovamente il testo dell’Ordinanza 3274 “Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica” che ha sancito il definitivo abbandono del metodo delle tensioni ammissibili.
In particolare il comma 7 dell’art. 6 del provvedimento recentemente pubblicato recita: ”Le disposizioni di cui all’art. 2, comma 2, terzo capoverso, dell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274 del 20 marzo 2003 si applicano anche agli edifici e alle opere di cui al comma 3 del medesimo art. 2.”.
In conseguenza di queste modifiche anche per le opere “infrastrutturali e di interesse strategico” (di cui all’art.2 comma 3 dell’ord. 3274), per non oltre 18 mesi dalla data di pubblicazione in G.U. dell’ordinanza 3274 (8.5.2003 – cioè al massimo fino all’8 ottobre 2004), sarà possibile continuare ad applicare le precedenti norme tecniche.

Documento Dimensione Formato
Ordinanza 3333: “Disposizioni urgenti di protezione civile” 289 Kb ACCAreader
Ordinanza 3274 testo vigente: Primi elementi in materia di criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale e di normative tecniche per le costruzioni in zona sismica 26 Kb ACCAreader
Decreto 21 ottobre 2003 70 Kb ACCAreader
Allegato 2 all’Ordinanza n. 3274 1,35 Mb ACCAreader
Allegato 3 all’Ordinanza n. 3274 434 Kb ACCAreader
Allegato 4 all’Ordinanza n. 3274 103 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *