Anas finanzia una nuova tranche del piano di manutenzione #Bastabuche

Prende avvio una nuova tranche del piano #Bastabuche con un bando Anas da 360 milioni di euro per lavori di manutenzione e pavimentazione

Prosegue l’impegno di Anas (gruppo FS Italiane) nel migliorare la pavimentazione e la segnaletica sulla propria rete di strade e autostrade con un bando, pubblicato il 14 dicembre, del valore di 360 milioni di euro nell’ambito del piano #bastabuche, avviato nel dicembre 2015.

Con quest’ultimo bando il piano raggiunge un valore complessivo d’investimento pari a oltre 1,5 miliardi di euro, ricordiamo come esso sia nato con l’obiettivo di abbandonare la logica del “rattoppo” saltuario, in favore di interventi per il completo rifacimento del manto stradale.

Nel triennio 2016-2018  sono stati risanati, secondo Anas, 14.500 km di corsie stradali, di cui circa 8.200 solo nell’anno in corso.

Il nuovo bando è suddiviso in 12 lotti (30 milioni di euro per ciascuno), per l’affidamento di altrettanti accordi quadro di durata quadriennale, ripartiti per aree regionali come segue:

  • Valle d’Aosta e Piemonte (lotto 1)
  • Lombardia (lotto 2)
  • Veneto e Friuli-Venezia Giulia  (lotto 3)
  • Umbria (lotto 4)
  • Basilicata (lotto 5)
  • Puglia (lotto 6)
  • Abruzzo (lotto 7)
  • Molise (lotto 8)
  • Calabria (lotto 9)
  • A2  – Autostrada del Mediterraneo (lotto 10)
  • autostrade siciliane (lotto 11)
  • aree compartimentali di Palermo e Catania (lotto 12)

Le imprese interessate dovranno far pervenire le offerte digitali, corredate dalla documentazione richiesta, sul Portale Acquisti di Anas pena esclusione, entro le ore 12:00 del 25 gennaio 2019.

Gli appalti saranno avviati con procedura aperta per l’aggiudicazione di Accordi Quadro di durata triennale, in modo da  garantire:

  • la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno
  • un risparmio di tempo
  • maggiore efficienza e qualità.

 

Clicca qui per conoscere PriMus il software per la contabilità lavori più usato in Italia

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *