Al via i tirocini per architetti che semplificano l’esame di abilitazione

Con le convenzioni tra alcuni Ordini degli architetti e le Università, gli studenti potranno svolgere tirocini formativi presso gli studi professionali in sostituzione della prova pratica dell’esame di abilitazione

Gli Ordini degli architetti del Veneto, Toscana e Liguria hanno sottoscritto, con le rispettive Università, delle convenzioni che permetteranno ai neo laureati di svolgere dei tirocini per architetti presso gli studi professionali presenti sul territorio, al posto della prova pratica dell’esame di abilitazione.

Ricordiamo che  in materia è vigente il dlgs n. 15/2016 che, in recepimento della direttiva europea 2013/55/Ue sulle qualifiche professionali,  pone al centro il tirocinio come raccordo tra formazione universitaria e attività professionale.

Inoltre gli artt. 17 e 18 del dpr n. 328/2001 dedicati all’iscrizione all’albo professionale prevedono l’esonero dalla prova pratica dell’esame di Stato in presenza di “attività strutturate di tirocinio professionale, adeguatamente regolamentate ed aventi una durata massima di un anno“.

Pertanto le nuove convenzioni stabiliscono che una volta completato il tirocinio presso:

  • studi professionali
  • imprese
  • pubbliche amministrazioni

verrà rilasciato un attestato, di compiuto tirocinio, che permetterà l’esonero dalla prova pratica dell’esame di Stato.

Seguendo l’esempio delle suddette Regioni, anche altri ordini professionali (come in Emilia Romagna e in Lombardia) hanno già avviato gli iter per la stipula di apposite convenzioni con le università.

Il rischio di tale semplificazione è che venendo meno quel filtro, seppur minimo e formale, rappresentato dall’esame di Stato, potrebbe aumentare in maniera considerevole il numero di architetti abilitati che si immettono nel mercato del lavoro; un settore già ampiamente saturo messo a dura prova dalla crisi dell’edilizia.

Regione Liguria

In Liguria ad esempio giovedì 31 gennaio 2019 è stata attivata la convenzione (in allegato) per i tirocini professionali tra il Dipartimento Architettura e Design dell’ Università di Genova e gli Ordini degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Genova, Imperia, La Spezia e Savona.

Il Direttore del Dipartimento Architettura e Design, e i Presidenti degli Ordini degli Architetti liguri hanno così firmato la Convenzione (ai sensi degli artt. 17 e 18 dpr n. 328/2001) che permette ai laureati in architettura di svolgere l’attività di tirocinio professionale presso Studi professionali e imprese del settore, ma anche presso Enti Pubblici, un tirocinio professionale tale da sostituire la prova pratica dell’esame di stato per la professione di Architetto P.P.C. presso l’Università di Genova.

Regione Toscana

In Toscana è in vigore già da tempo la convenzione stipulata dagli Ordini APPC Toscani con l’Università di Firenze, redatta in base alla suddetta normativa ed all’esperienza maturata nei 2 anni di attivazione in via sperimentale.

Recentemente il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e gli Ordini A.P.P.C. Toscani, hanno rivisto tale Convenzione quadro, il relativo Regolamento e la modulistica completa, adeguandoli alla vigente normativa per l’ottimizzazione della procedura che, al termine del periodo di praticantato, consente ai tirocinanti l’esonero dalla prova pratica degli esami di Stato.

Regione Veneto

L’Università IUAV di Venezia e gli Ordini degli Architetti P.P.C. del Veneto in materia di qualificazione professionale dei giovani architetti, hanno  attivato una convenzione quadro che permetterà ai neolaureati di avvicinarsi alla professione attraverso un’esperienza di tirocinio professionale.

In base al protocollo di intesa tra FOAV e IUAV i neolaureati possono effettuare il tirocinio presso soggetti accreditati al fine dell’esonero della prova pratica dell’esame di Stato.

 

Clicca qui per scaricare la convenzione Ordini/Università della Liguria

 


Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *