Aggiornato il Testo unico sicurezza (dlgs 81/2008), disponibile la versione interattiva con note e commenti

Ecco la versione del Testo unico sicurezza (dlgs 81/2008) aggiornata a gennaio 2019. Tra le novità: notifica preliminare e maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni

Aggiornata a gennaio 2019 la versione del Testo unico in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (dlgs 81/2008) a cura del Ministero del lavoro.

Le novità presenti nella nuova versione riguardano:

  • la modifica introdotta all’art. 99 (notifica preliminare) dalla legge 1 dicembre 2018 di conversione, con modificazioni, del decreto n. 113/2018 (Decreto sicurezza), recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonchè misure per la funzionalità del Ministero dell’interno e l’organizzazione e il funzionamento dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. (GU n. 281 del 3/12/2018 in vigore dal 04/12/2018)
  • l’inserimento degli interpelli n. 6 del 18/07/2018 e n. 7 del 21/09/2018
  • la sostituzione del Decreto Direttoriale n. 51 del 22 maggio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 89 del 23 novembre 2018 – Ventesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11
  • la rivalutazione, a decorrere dal 1° gennaio 2019, nella misura del 10%, degli importi dovuti per la violazione delle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera d), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio), che ha previsto la maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni che, più di altre, incidono sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori. Le anzidette maggiorazioni sono raddoppiate laddove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti
  • l’inserimento dell’Appendice C con le tabelle degli importi sanzionatori con la maggiorazione raddoppiata in caso di recidiva, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera e), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio)
  • la correzione del refuso relativo all’Interpello n. 26/2014 del 31/12/2014 – Applicazione del decreto interministeriale 18 aprile 2014 cosiddetto “decreto capannoni”.

 

Clicca qui per conoscere CerTus, il software per la progettazione della sicurezza nei cantieri

Clicca qui per scaricare il Testo unico sulla sicurezza (dlgs 81/2008), versione aggiornata gennaio 2019

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *