Agenzia delle Entrate: Conto Energia, la tariffa incentivante è riconosciuta per tutta l’energia prodotta

L’Agenzia delle Entrate ha parzialmente rettificato il contenuto della circolare n. 46/E.

Con circolare n. 66/E del 6/12/2007 l’Agenzia delle Entrate ha parzialmente rettificato il contenuto della circolare n. 46/E.
In tale circolare l’Agenzia aveva erroneamente affermato che la tariffa incentivante prevista dal “Conto Energia” per gli impianti fotovoltaici, nel caso di “scambio sul posto”, era incassabile solo per l’energia prodotta “in surplus”, cioè quella prodotta dall’impianto e non utilizzata dal proprietario.
Con la nuova risoluzione l’Agenzia ha definitivamente chiarito che la tariffa incentivante è invece riconosciuta per l’intero quantitativo di energia prodotta, anche per quella consumata dal proprietario dell’impianto.
Il decreto Ministeriale 19 febbraio 2007, infatti, nel modificare il precedente decreto ministeriale non prevede un trattamento differenziato per i soggetti che si avvalgono dello scambio sul posto e riconosce, anche a questi ultimi, la tariffa incentivante su tutta l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico, indipendentemente dal fatto che sia auto-consumata o immessa in rete.

Documento Dimensione Formato
Circolare 66/E dell’Agenzia delle Entrate 106 Kb PDF
 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *