Immagine categoria approfondimenti tecnici

Adottati i regolamenti sulla formazione continua ed il tirocinio professionale dei Geometri

Lo scorso 15 agosto, sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 15 i due Regolamenti, riguardanti la professione di geometra.

Lo scorso 15 agosto, sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 15 i due Regolamenti, riguardanti la professione di geometra, approvati dal Consiglio Nazionale nella seduta del 22 luglio 2014: “Regolamento per la formazione professionale continua ai sensi del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137, articolo 7” ed il “Regolamento sul professionista affidatario di più di tre tirocinanti e sui corsi di formazione professionale alternativi al tirocinio (con allegato A)”.

Formazione continua
Il “Regolamento per la formazione professionale continua” adottato dal CNGeGL, entrerà in vigore il primo gennaio 2015.
L’unità di misura dell’attività di aggiornamento è il credito formativo professionale, pari ad un’ora di formazione. L’obbligo formativo decorre dal primo gennaio dell’anno successivo a quello di prima iscrizione al Collegio.
Gli iscritti avranno l’obbligo di acquisire nell’ambito di un triennio 60 crediti formativi professionali, ed avere il proprio “Curriculum Professionale Certificato” (CPC) aggiornato e consultabile on-line.
Le attività di formazione professionale continua potranno comprendere:

  • la partecipazione ai corsi di formazione, anche tramite Formazione a distanza (FAD);
  • la partecipazione a corsi o esami universitari, seminari, convegni, giornate di studio, partecipazioni a commissioni per esami di Stato, relazioni o lezioni negli eventi formativi e nell’attività di supporto dell’attività didattica, pubblicazioni, articoli scientifici o tecnico-professionali, attività di docenza, ecc.

Attività di tirocinio
Per quanto riguarda le attività di tirocinio dei geometri, invece, le novità più rilevanti erano già state disposte dalla Legge 24 marzo 2012 n. 27 e dal successivo D.P.R. n.137/2012, in particolare:

  • la durata del praticantato è passata da 24 a 18 mesi
  • il numero massimo di praticanti per un tecnico affidatario è passato da 2 a 3

In casi particolari però, è possibile ammettere anche più di tre praticanti (fino ad un massimo di cinque) presso uno Studio professionale.
Ecco i requisiti da soddisfare dallo Studio stabiliti dal nuovo Regolamento:

  • associazione professionale con almeno tre associati ovvero società tra professionisti a norma della Legge n. 183/2011 con la presenza tra questi di un iscritto all’albo professionale dei Geometri da almeno 5 anni;
  • struttura organizzativa e attività professionali tali da ricoprire l’intero ambito di competenza del geometra, in particolare quelle dell’edilizia, della topografia e dell’estimo;
  • autorizzazione rilasciata dal Consiglio del Collegio territoriale.

Inoltre, nella seconda parte del Regolamento sono stati adottati i contenuti formativi essenziali per i corsi di formazione professionale alternativi ai 18 mesi di tirocinio con un’ampia possibilità di erogazione in e-learning.

Clicca qui per scaricare il Regolamento sulla formazione continua dei geometri
Clicca qui per scaricare il Regolamento sul professionista affidatario

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *