Bando adeguamento scuole anti COVID: pubblicate le FAQ

?Stampa l'articolo o salvalo in formato PDF (selezionando la stampante PDF del tuo sistema operativo)
Stampa articolo PDF

Le risposte ai quesiti più frequenti relativi agli interventi di adeguamento delle scuole per consentire il distanziamento tra gli studenti dopo l’emergenza COVID-19. Le domande entro il 3 luglio

Sul sito del Ministero dell’Istruzione (MIUR) è stato pubblicato il bando che prevede lo stanziamento di 330 milioni di euro per l’adeguamento e l’adattamento funzionale degli spazi e delle aule alle norme anticontagio in vista della riapertura delle scuole a settembre.

Con le risorse messe a disposizione sarà possibile fronteggiare la nuova necessità di distanziamento tra gli alunni e di adeguamento funzionale degli spazi, nonché di fornitura di arredi scolastici idonei.

Il 16 luglio scorso, inoltre, sono state pubblicate anche tutte le Faq relative agli avvisi per i fondi PON per l’adeguamento e l’adattamento funzionale degli spazi e delle aule anti Covid.

FAQ

Ecco le domande più frequenti circa gli avvisi relativi agli interventi di adeguamento dell’edilizia scolastica anti COVID-19; in allegato il pdf contenente tutte le domande e le risposte.

1) Sono ammessi aumenti volumetrici tramite chiusure di terrazzi o loggiati nell’ambito della sagoma dell’edificio oppure realizzazione di corpi aggiuntivi nelle aree di pertinenza anche con strutture prefabbricate?

2) Sono ammissibili l’acquisto e la installazione di tensostrutture, containers, gazebi?

3) Sono ammissibili interventi conseguenti a stati di inagibilità o eventi metereologici?

4) Sono ammissibili interventi di manutenzione ordinaria?

5) Per le opere di manutenzione straordinaria è ammissibile la progettazione semplificata di cui all’art. 23, comma 3-bis del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. ai fini dell’indizione dell’appalto ?

6) Sono ammissibili interventi relativi alla connessione con fibra ottica? 

7) Sono ammissibili interventi relativi ad impianti di trattamento aria?

8) Sono ammissibili interventi relativi a procedure in corso?
 
9) Sono ammissibili interventi relativi a lavori supplementari con perizia di variante a un operatore economico che sta eseguendo dei lavori oggetto di un contratto principale?

10) E’ possibile utilizzare la scheda progettuale ai fini dell’indizione dell’appalto?

11) E’ possibile accorpare più edifici in una scheda progettuale?

12) Su che base sarà redatto l’elenco degli Enti ammessi a contributo?

13) E’ possibile presentare scheda progettuale esclusivamente con la quota delle forniture che assorbe per intero l’ 85% del contributo? O viceversa?

14) E’ possibile utilizzare le risorse stanziate per il noleggio di container/prefabbricati attrezzati da adibire ad aule scolastiche?

Il bando per l’adeguamento scuole

Di seguito tutti i dettagli relativi al bando del MIUR, “Interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19“, finalizzato all’adeguamento delle scuole, ricadente nei PON Scuola 2014-2020 – Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

Finalità

Il bando ha l’obiettivo di realizzare “interventi leggeri” di adattamento e di adeguamento degli spazi, degli ambienti scolastici e delle aule didattiche degli edifici pubblici adibiti ad uso didattico.

A chi si rivolge

I soggetti interessati sono gli enti locali, con competenza sugli edifici scolastici censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica, che si sono accreditati sulla Piattaforma predisposta dal Ministero dell’Istruzione.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese relative a:

  • lavori di adeguamento e di adattamento funzionale di spazi, ambienti e aule didattiche;
  • forniture di arredi e attrezzature scolastiche idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti;
  • incentivi e spese tecniche;
  • pubblicità;
  • altre spese.

Finanziamento

A ciascun ente locale ammesso a finanziamento a seguito della candidatura sarà assegnata una quota di risorse prestabilita e parametrata, per fasce, alla popolazione scolastica del proprio territorio, determinata secondo i dati consolidati delle iscrizioni all’anno scolastico 2019-2020.

Procedura

La candidatura che l’ente locale dovrà trasmettere attraverso il sistema informatico, riveste carattere generale, ma a seguito dell’ammissione a finanziamento, ciascun ente locale dovrà specificare i singoli edifici scolastici di propria competenza che saranno interessati dagli interventi.

Per la presentazione della candidatura, gli enti locali dovranno compilare l’istanza di partecipazione presente in piattaforma “Gestione Interventi” e si dovranno impegnare a trasmettere, tra la documentazione, la scheda/e progettuale sintetica degli interventi di adeguamento e adattamento funzionale coerente/i con la tipologia degli interventi ammissibili e riferita/e a ogni edificio scolastico di competenza e/o a gruppi di edifici scolastici.

Termini

Le candidature devono essere presentate entro le ore 15:00 del 3 luglio 2020.

Alla scadenza del termine, sarà definito un elenco per ciascuna Regione ordinato in base alla data di presentazione della candidatura di tutti gli enti locali ammessi al finanziamento.

Le opere o le forniture per le quali si richiede il contributo finanziario devono essere completate e rendicontate non oltre il 31 dicembre 2020; gli interventi potranno essere eseguiti con estrema rapidità grazie ai poteri commissariali assegnati ai sindaci.

Ricordiamo, infine, che è stato pubblicato sul sito anche l’elenco del secondo avviso del complessivo investimento con il quale sono stati messi a disposizione 330 milioni di euro per interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche a seguito dell’emergenza sanitaria.

Gli Enti locali hanno fatto domanda per i 2 avvisi per un totale di oltre 326 milioni di euro, pari a oltre il 98% delle risorse disponibili.

In tutto 5.664 gli Enti che hanno richiesto i finanziamenti: la Lombardia è la Regione che ha partecipato con il numero più alto di candidature, 1.033, seguita da Piemonte, 712, Veneto, 489, e Campania, 467, per un totale di risorse messe a disposizione di 326.319.000,00 euro.

 

Clicca qui per scaricare il bando adeguamento scuole 

Clicca qui per scaricare le FAQ

 

certus
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *