Addio agli studi di settore! Arrivano gli indicatori di compliance

Addio agli studi di settore!  Secondo il MEF si utilizzeranno gli “indicatori di compliance”: un punteggio da 1 a 10 per il grado di affidabilità del contribuente

Una nota del MEF presenta il nuovo sistema per i controlli fiscali, gli indicatori di compliance. Tale sistema manda definitivamente in pensione gli studi di settore.

Il nuovo strumento verrà messo a punto con gradualità.

Indicatore di compliance, cos’è

L’indicatore di compliance è un dato sintetico che fornisce il grado di affidabilità del contribuente, da 1 a 10.

Se il contribuente raggiunge un grado elevato avrà accesso al sistema premiale; sono previsti ad esempio l’esclusione da alcuni tipi di accertamento e riduzione del periodo di accertabilità.

Indicatore di compliance, come si calcola?

L’indicatore di compliance sarà articolato in base all’attività svolta in maniera prevalente. Verrà costruito sulla base di una metodologia statistico-economica innovativa che prende in considerazione molteplici elementi, tra cui gli indicatori di normalità economica (che fino ad oggi sono stati utilizzati per la stima dei ricavi), che diventeranno indicatori per il calcolo del livello di affidabilità.

Saranno stimate più basi imponibili; in sostanza non si guarderà più solo ai ricavi, ma saranno stimati anche il valore aggiunto e il reddito d’impresa.

Il modello di regressione sarà basato su dati panel e includerà 8 anni invece di 1.

Il modello di stima, inoltre, coglierà l’andamento ciclico; non ci sarà più la necessità di predisporre ex-post specifici correttivi congiunturali (cosiddetti correttivi anti crisi).

Al singolo contribuente saranno comunicati, attraverso l’Agenzia delle Entrate, il risultato dell’indicatore sintetico e le sue diverse componenti, comprese quelle che appaiono incoerenti. In questo modo il contribuente sarà stimolato ad incrementare l’adempimento spontaneo e incentivato a interloquire con l’Agenzia delle Entrate per migliorare la sua posizione sul piano dell’ affidabilità.

 

Clicca qui per scaricare il PDF di presentazione del MEF

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *