Abusi edilizi: accesso a tutta la documentazione ma senza identificazione di chi ha denunciato l’illecito

Il TAR Veneto, nella sentenza n. 934 del 2004, afferma che nel caso di procedimenti repressivi di abusi edilizi avviati dalla P.A. il cittadino-controparte ha diritto di accedere a tutta la documentazione, compreso l’eventuale esposto presentato da terzi che ha dato origine al procedimento.

Il TAR Veneto, nella sentenza n. 934 del 2004, afferma che nel caso di procedimenti repressivi di abusi edilizi avviati dalla P.A. il cittadino-controparte ha diritto di accedere a tutta la documentazione, compreso l’eventuale esposto presentato da terzi che ha dato origine al procedimento.
Per evitare eventuali rischi di comportamenti ritorsivi sarà cura dell’Amministrazione consegnare alla controparte documentazione priva di qualsiasi riferimento che consenta di identificare i terzi autori dell’esposto.
Questa soluzione rappresenta il giusto compromesso tra il diritto di difesa del presunto autore degli abusi edilizi e la necessità di tutelare chi ha denunciato l’abuso.

Documento Dimensione Formato
Sentenza n. 934 del 2004 TAR Veneto 301 Kb ACCAreader

Attenzione: Per la visualizzazione del file in formato ACCAreader si richiede la presenza sul sistema di: ACCAreader ver. 5.00
Clicca sull’ immagine per effettuare gratuitamente il download del programma.

 

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell'edilizia?

Iscriviti GRATIS alla Newsletter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *